Dal 10 al 15 febbraio, negli spazi di ÀP a Cinecittà, il festival che mette in rete giovani autori per promuovere la lettura tra gli studenti e parlare alla città di tabù e temi complessi, letteratura e nuovi linguaggi

Promossa da Associazione daSud, a cura della scrittrice Giulia Caminito, l’iniziativa quest’anno raddoppia e prevede 5 giornate dedicate agli studenti dell’IIS Enzo Ferrari e del Liceo scientifico Teresa Gullace

Novità di quest’anno, in vista di San Valentino, il workshop del 12 febbraio, gratuito e aperto a tutti, “Come si scrive una lettera d’amore”, condotto dalla scrittrice Ilaria Gaspari

Under terminerà il 15 con una serata speciale aperta a tutte e tutti: “Giovani che scrivono, nuovi orizzonti letterari”, una tavola rotonda con Lorena Spampinato, Simonetta Sciandivasci e Sara De Simone. A seguire Live Acoustic Session del cantautore Tommaso Di Giulio

LOCANDINA-A3-UNDER-2020-NEW-5

Roma, 05 febbraio 2020 – Giovani autori e giovani autrici parlano agli studenti e alla città con Under: la seconda edizione del festival di nuove scritture organizzato da Associazione daSud e a cura della scrittrice Giulia Caminito. Un’iniziativa che vuole promuovere la cultura della lettura tra i ragazzi e accendere una discussione pubblica su temi complessi e nuove forme della letteratura italiana e internazionale.

A partire dal 10 febbraio, negli spazi di ÀP – Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti (Via Contardo Ferrini, 83), il festival si aprirà con cinque giornate interamente dedicate alle scuole, che vedranno protagonisti dieci personaggi, tra scrittori, giornalisti e traduttori, under 35, chiamati a dialogare e a confrontarsi con gli studenti dell’IIS Enzo Ferrari e del liceo scientifico Teresa Gullace per condividere col giovane pubblico di lettori storie, temi, esperienze e opportunità, ma anche vecchie e nuove sfide.

Primo appuntamento lunedì 10 febbraio alle 8,15 presso il Liceo Gullace con la presentazione della graphic novel “Nina che disagio” con l’autrice Ilaria Palleschi, a cura del colletttivo Magville. Si prosegue poi,  alle 12.25, con “Le ragazze” di Emma Cline, presentato dallo scrittore Nicola Ingenito. Martedì 11 febbraio, ore 12, la poetessa e professoressa Giovanna Cristina Vivinetto parla del suo “Dolore Minimo” agli studenti dell’Istituto Hertz. Mercoledì 12 febbraio si comincia al Liceo Gulllace alle 9.15 con “Il silenzio dell’acciugadi Lorena Spampinato. Alle 12 Melissa Panarello racconta agli studenti dell’IIS Enzo Ferrari il suo ultimo romanzo, “Il primo dolore”. Giovedì 13 febbraio, alle 10, nei locali di BiblioÀP, la giornalista Simonetta Sciandivasci dialoga con le ragazze e i ragazzi dell’IIS Enzo Ferrari a proposito del libro “Persone normali” di Sally Rooney. In contemporanea Matteo Trevisani presenta il suo “Il libro del sole” agli studenti del Gullace. Gli ultimi due appuntamenti, venerdì 14 febbraio, a BiblioÀp: allle 10 la traduttrice Sara De Simone riflette con gli studenti dell’IIS Enzo Ferrari sul carteggio tra Virginia Woolf e Vita Sackville-West, “Scrivi sempre a mezzanotte“. A seguire, la scrittrice Giulia Caminito presenta “Le madri” di Brit Bennett.

«Quest’anno abbiamo pensato di scegliere autori e libri che portassero all’attenzione di ragazze e ragazzi temi complessi dell’adolescenza e non solo - commenta Giulia Caminito - Il rapporto con il proprio corpo, i tabù, il disagio e la maternità. Ma anche argomenti più delicati come il desiderio, il sesso, l’amore, la transessualità e l’omosessualità. Con un’incursione in un mondo esoterico e ultraterreno. La letteratura, infatti, può rappresentare un valido aiuto per fare emergere paure e bisogni dei giovani, diventando terreno di confronto e scoperta di sé e dell’altro». 

Il 12 febbraio, dalle 18 alle 20, Under apre a tutta la città con un appuntamento, in vista di San Valentino, dedicato agli innamorati: il workshop “Come si scrive una lettera d’amore”, a cura della scrittrice Ilaria Gaspari. Un laboratorio per riprendere confidenza con la forma epistolare, formidabile strumento di verità e seduzione. Un modo per parlare d’amore senza il filtro della narrazione, raccogliendo in questa parola ogni forma di legame possibile, ogni necessità di comunicarsi vicinanza di corpi e menti.

Il festival si conclude il 15 febbraio dalle 19 con l’evento “Giovani che scrivono: nuovi orizzonti letterari”. Una tavola rotonda con Lorena Spampinato, Simonetta Sciandivasci, Sara De Simone e Giulia Caminito per riflettere sulla scrittura under 35: dalle opportunità, agli ostacoli, dagli argomenti attuali a quelli futuri, per arrivare all’importanza del lavoro di diffusione e promozione della lettura nelle scuole. La serata sarà anche l’occasione per supportare la campagna di raccolta fondi per il documentario “Franco Fortini, memorie per dopodomani” di Lorenzo Pallini. Un accurato lavoro di ricerca, durato 5 anni, «per ricostruire la formazione della visione poetica e politica di un intellettuale – spiega l’autore – pressoché dimenticato, ma che ancora può essere prezioso per il nostro presente e utile per il nostro futuro». Under chiude in musica con la Live acoustic session del cantautore e musicista Tommaso di Giulio.

«La seconda edizione di Under è ancora più ricca di appuntamenti e ospiti - sottolinea il presidente di Associazione daSud, Danilo Chirico - Investiamo molto sul confronto con gli studenti perché abbiano occasione di far sentire la loro voce e dialogare con giovani, poco più grandi di loro, che hanno scelto una professione e un percorso non comune. Ci auguriamo che queste iniziative siano un contributo utile ed efficace per favorire la libertà di pensiero e di espressione. Come per altri eventi – continua Chirico – questo festival è aperto al territorio e a tutta la città, in linea con la natura dell’Accademia dell’antimafia e dei diritti che vuole essere sempre più lo spazio di tutte e tutti».