LA PAROLA CONTRO I CLAN

Dall’inizio del 2014 sono già oltre 70 i giornalisti minacciati dalle mafie in Italia. Numeri inquietanti che si aggiungono agli oltre 1200 reporter che hanno subito intimidazioni negli ultimi sei anni, secondo l’Ordine dei Giornalisti. Se ne discute venerdì 28 febbraio alla Casa internazionale delle donne, in un incontro a cui partecipano tra gli altri Rosaria Capacchione (senatrice Pd) e Giovanni Tizian, entrambi sotto scorta per il loro lavoro di cronisti.
L’alto numero di giornaliste e giornalisti costretti a vivere sotto scorta ha contribuito a declassare l’Italia, facendola entrare, unico fra i paesi dell’Unione Europea, nella lista dei paesi in cui la stampa è considerata “parzialmente libera”.

Venerdì 28 Febbraio ore 17.30

Intervengono:

Rosaria Capacchione

Maria Fabbricatore

Francesca Koch

Rosetta Loy

Cinzia Paolillo

Giovanni Tizian

Casa Internazionale delle donne, Via della Lungara, 19, Sala Tosi

L’iniziativa è organizzata nell’ambito della Campagna europea per il pluralismo mediatico

interverrà Alessandro Valerahttp://www.mediainitiative.eu/it/