biblioàp_chillerRoma, 4 marzo 2019 – Il 9 marzo alle ore 19,  in via Contardo Ferrini 83 a Roma, presso la sede della nuova BiblioÀP dell’Accademia Popolare dei diritti e dell’antimafia, sarà presentato, letto e interpretato Chiller, l’ultimo romanzo di Rosario Mastrota.

Il libro è una rilettura profonda e intensa del classico shakespeariano Romeo e Giulietta, con una storia ambientata nella Calabria della ‘ndrangheta tra gli anni ’70 e ’90 in cui, in una vicenda che attraversa le generazioni, un amore considerato inaccettabile violerà codici scritti nel tempo e nel sangue, sullo sfondo di uno status quo mantenuto con la violenza e con la morte.

Le letture saranno interpretate da Matilde Vigna e Andrea Cappadona. Seguiranno una conversazione con l’autore moderata dalla giornalista e membro di daSud Carmen Vogani e un aperitivo.

Sinossi Libro

La faida di Seminara scoppiò nel 1970. Ci vollero trentadue anni perché si placasse. Chiller comincia durante una processione religiosa: la festa delle Due Madonne, venerabilità raddoppiata per evocare la forza della fede ma, in realtà, risultante di una paradossale menzogna. L’ascesa di due boss, Mimmo e Sante, scorrerà parallela tra Storia e fiction. L’impeto di ribellione degli anni ’70 svanirà nell’accecante tumulto degli anni ’90 e la ‘ndrangheta dovrà fare i conti con il rinnovamento. Il potere passerà a Giulio e Romeo che metteranno in crisi il “sistema ‘ndrangheta” dall’interno: i figli dei due capibastone disonoreranno la potenza e la sentenza dell’onore. L’amore, per un attimo, si eleverà per superare la Società Maggiore fino a disonorarla e disorientarla.  La tragedia calabro – shakespeariana celebrerà le sue vittime. 

Bio Autore

Rosario Mastrota, ha studiato filosofia all’Unical. Si è formato ai Corsi di Formazione Teatrali di Scena Verticale con cui è stato interprete negli spettacoli Hardore di Otello, Kitsch Hamlet, Elettra, Le tre male bestie e ‘U Tingiutu. Nel 2009 ha fondato a Roma la Compagnia Ragli, per la quale scrive e dirige. Si è perfezionato con Gigi Gherzi, Davide Iodice, Motus, Yves Lebreton, Massimiliano Civica, Alfonso Santagata, Riccardo Caporossi, Enzo Moscato e Pippo Delbono. I suoi testi Fine, Salve Reggina!, L’Italia s’è desta, Panenostro, Ficcasoldi e La Bastarda sono stati finalisti e vincitori di diversi Premi Teatrali Nazionali: Dante Cappelletti, Premio Kantor Premio Hystrio Scritture di Scena, Premio Antimafie “Dirittinscena”, Premio Politicamente Scorretto, Premio “Per voce sola” Teatro della Tosse e Premio Giovani Realtà del Teatro, Civica Accademia Nico Pepe. Ha ricevuto la menzione speciale per il racconto Miniseria al concorso letterario NeroPremio e al Premio Letterario Nazionale Bukowski. Nell’autunno 2017 debutterà il nuovo spettacolo: Border Line, interpretato da Antonio Tintis, Giuliana Vigogna e Matilde Vigna. Vive a Roma.