Si chiama “Il tempo di maleducare” ed è la nuova edizione del Festival delle creatività antimafie e dei diritti di Associazione daSud

In programma, dal 30 settembre al 2 ottobre, tre giorni di talk, esperienze, storie, live performance ed eventi extra per esprimere un punto di vista inedito sul paese reale. Scopri le prime novità!

RESTART 2021 VISUAL-NEW x webRoma, 12 luglio 2021 - Dal 30 settembre al 2 ottobre ad ÀP, Accademia Popolare dell’Antimafia e dei Diritti arriva Il tempo di maleducare, edizione numero sette di Restart, il Festival delle creatività antimafie e dei diritti di Associazione daSud che unisce arte, cultura e sociale in un unico grande evento, pubblico e gratuito, per esprimere un punto di vista inedito sul paese reale con talkesperienzestorielive performance ed eventi extra che vedranno protagonisti tanti nuovi ospiti.

 
Il programma è in fase di costruzione, ma certamente non mancherà il Premio Restart 2021 alle migliori personalità e realtà che si sono distinte per il loro impegno in chiave antimafia. Inoltre, come da tradizione ogni giornata si chiuderà con interazioni inedite tra artisti e con tanta buona musica.
 

Due invece le novità di questa edizione. Dal 27 al 29 settembre, il pre-festival con la prima edizione di Officina Lara Facondi, scuola di pensiero e scrittura oltre lo stereotipo per la formazione di dieci neodiplomati con tre docenti d’eccezione (la scrittrice Nadia Terranova, il filosofo Lorenzo Gasparrini e lo sceneggiatore Giacomo Bendotti), e Welcome – Le stanze dell’antimafia, la virtual room per fruire e approfondire i contenuti del festival in realtà aumentata. 

Le novità però non finiscono qui, seguici per tenerti informato e aggiornato sul programma!