di Danilo Chirico

๐‘๐ข๐œ๐จ๐ซ๐๐š๐ซ๐ž, ๐ฆ๐ž๐ญ๐ญ๐ž๐ซ๐ž ๐š ๐Ÿ๐ฎ๐จ๐œ๐จ, ๐ซ๐ข๐ฉ๐ซ๐จ๐ ๐ž๐ญ๐ญ๐š๐ซ๐ž ๐ฎ๐ง ๐ฆ๐จ๐๐จ ๐๐ข ๐ž๐ฌ๐ฌ๐ž๐ซ๐ž ๐œ๐ข๐ญ๐ญ๐š๐๐ข๐ง๐ข, ๐๐ข ๐Ÿ๐š๐ซ๐ž ๐š๐ง๐ญ๐ข๐ฆ๐š๐Ÿ๐ข๐š, ๐๐ข ๐ข๐ง๐ญ๐ž๐ซ๐ฉ๐ซ๐ž๐ญ๐š๐ซ๐ž ๐ฅ๐ž ๐ข๐ฌ๐ญ๐ข๐ญ๐ฎ๐ณ๐ข๐จ๐ง๐ข, ๐๐ข ๐Ÿ๐š๐ซ๐ž ๐Ÿ๐ข๐ง๐š๐ฅ๐ฆ๐ž๐ง๐ญ๐ž ๐ฏ๐ž๐ซ๐ข๐ญ๐šฬ€ ๐ž ๐ ๐ข๐ฎ๐ฌ๐ญ๐ข๐ณ๐ข๐š. Lโ€™avremmo potuto fare, non abbiamo saputo โ€“ io credo neppure voluto. La veritร  รจ che il trentennale delle stragi di mafia รจ stato una grande occasione sprecata. Osserviamo e ascoltiamo fiumi di parole vuote, la miserabile gara su chi รจ stato piรน amico di Giovanni o il migliore amico di Paolo, la corsa alle testimonianze pop (e pazienza se non hanno nulla da dire, questi personaggi pop), la ricerca dei particolari piรน macabri (alcuni al limite della pornografia etica), lโ€™esibizionismo sconcio di chi sovrappone la propria storia a quella di Falcone e Borsellino, le furbizie di una politica afona e incapace di avere unโ€™azione antimafia, le solite liturgie travestite da appelli allโ€™impegno, la presunzione di chi misura su se stesso il corso della storia. Certo, sono soltanto alcuni โ€“ i piรน deteriori, lo ammetto โ€“ effetti collaterali di stanche celebrazioni che nessuno ha davvero avuto voglia di fare. E tuttavia sono la punta di un iceberg di un Paese che confonde il dovere e il diritto alla memoria con un banale e stanco esercizio retorico. Perchรฉ ricordare รจ anche assunzione di responsabilitร  e costruzione di un punto di vista sul mondo di oggi e di domani: ci sono trentโ€™anni di depistaggi, una veritร  che non si trova, ci sono i miliardi dellโ€™economia mafiosa che inquinano il nostro sistema, ci sono gli effetti di unโ€™ondata populista che confonde il senso delle parole, cโ€™รจ la crisi verticale del sistema giudiziario, la fine dei luoghi della politica, ci sono la parola mafia che รจ scomparsa dalla scena e un discorso pubblico che ha espulso lโ€™antimafia dalle parole accettate.

๐„ ๐š๐ฅ๐ฅ๐จ๐ซ๐š ๐ข๐จ ๐ฏ๐จ๐ซ๐ซ๐ž๐ข ๐ซ๐ข๐œ๐จ๐ซ๐๐š๐ซ๐ž ๐†๐ข๐จ๐ฏ๐š๐ง๐ง๐ข ๐…๐š๐ฅ๐œ๐จ๐ง๐ž ๐ž ๐ข๐ฅ ๐ฉ๐ž๐ง๐ฌ๐ข๐ž๐ซ๐จ ๐๐ข ๐†๐ข๐จ๐ฏ๐š๐ง๐ง๐ข ๐…๐š๐ฅ๐œ๐จ๐ง๐ž. Non soltanto lโ€™icona, non soltanto il personaggio citato (spesso a sproposito) per carezzare le nostre coscienze. Prima che un grande magistrato โ€“ quello del metodo Falcone, della Dna, del maxiprocesso โ€“ Falcone รจ stato un grande intellettuale e profondo conoscitore del suo tempo e dello spirito del suo tempo. Rileggere le sue parole puรฒ servire oggi a capire a che punto siamo, cosa รจ accaduto in questi trentโ€™anni, dove siamo rimasti e โ€“ chissร  โ€“ in che direzione dobbiamo andare. Diceva e scriveva #GiovanniFalcone: ยซSe vogliamo combattere efficacemente la mafia non dobbiamo trasformarla in un mostro, nรฉ pensare che sia una piovra o un cancro. Dobbiamo riconoscere che ci rassomigliaยป. Ci rassomiglia, ecco. Le mafie sono ยซ๐™ค๐™ง๐™œ๐™–๐™ฃ๐™ž๐™ฏ๐™ฏ๐™–๐™ฏ๐™ž๐™ค๐™ฃ๐™ž ๐™˜๐™๐™š ๐™ง๐™ž๐™จ๐™ฅ๐™š๐™˜๐™˜๐™๐™ž๐™–๐™ฃ๐™ค ๐™š ๐™ฉ๐™ง๐™–๐™ซ๐™ž๐™จ๐™–๐™ฃ๐™ค ๐™ซ๐™–๐™ก๐™ค๐™ง๐™ž ๐™ž๐™ฃ ๐™จ๐™šฬ ๐™ฃ๐™ค๐™ฃ ๐™˜๐™š๐™ฃ๐™จ๐™ช๐™ง๐™–๐™—๐™ž๐™ก๐™ž, ๐™ฉ๐™ž๐™ฅ๐™ž๐™˜๐™ž ๐™™๐™š๐™ก๐™ก๐™š ๐™ฅ๐™ค๐™ฅ๐™ค๐™ก๐™–๐™ฏ๐™ž๐™ค๐™ฃ๐™ž ๐™ข๐™š๐™ง๐™ž๐™™๐™ž๐™ค๐™ฃ๐™–๐™ก๐™ž. Capisco che questa affermazione possa far storcere il naso a qualcuno, ma รจ certo che la famiglia, l’amicizia, il coraggio, la lealtร , tutti presuppostiยป della mafia ยซnon sono comunque caratteristiche disprezzabili in assoluto, anzi. รˆ altrettanto sicuro che il rispetto delle amicizie, della tradizione familiare, il richiamo ossessivo al coraggio e alla lealtร  diventano valori strumentali a loschi scopi e perdono le caratteristiche nobili caricandosi invece di sentimenti negativi, assolutamente deprecabiliยป. Abbiamo gli stessi valori, insomma. Ecco perchรฉ ยซla mafia non รจ un cancro proliferato per caso su un tessuto sano. Vive in perfetta simbiosi con la miriade di protettori, complici, informatori, debitori di ogni tipo, grandi e piccoli maestri cantori, gente intimidita o ricattata che appartiene a tutti gli strati della societร . Questo รจ il terreno di coltura di Cosa Nostra con tutto quello che comporta di implicazioni dirette o indirette, consapevoli o no, volontarie o obbligate, che spesso godono del consenso della popolazioneยป. E alla mafia attribuiamo consenso. Anche perchรฉ ยซla mafia รจ razionaleยป e che ยซse la minaccia non raggiunge il segno, passa a un secondo livello, riuscendo a coinvolgere intellettuali, uomini politici, parlamentari, inducendoli a sollevare dubbi sullโ€™attivitร  di un poliziotto o di un magistrato ficcanaso, o esercitando pressioni dirette a ridurre il personaggio scomodo al silenzioยป. E tuttavia, sottolinea Falcone: ยซA me sembra profondamente immorale che si possano avviare delle imputazioni e contestare delle cose nellโ€™assoluta aleatorietร  del risultato giudiziario. ๐™‰๐™ค๐™ฃ ๐™จ๐™ž ๐™ฅ๐™ช๐™คฬ€ ๐™ง๐™–๐™œ๐™ž๐™ค๐™ฃ๐™–๐™ง๐™š โ€œ๐™ž๐™ฃ๐™ฉ๐™–๐™ฃ๐™ฉ๐™ค ๐™ž๐™ค ๐™˜๐™ค๐™ฃ๐™ฉ๐™š๐™จ๐™ฉ๐™ค ๐™ž๐™ก ๐™ง๐™š๐™–๐™ฉ๐™ค, ๐™ฅ๐™ค๐™ž ๐™จ๐™ž ๐™ซ๐™š๐™™๐™šโ€, ๐™ฅ๐™š๐™ง๐™˜๐™๐™šฬ ๐™™๐™– ๐™ฆ๐™ช๐™š๐™จ๐™ฉ๐™š ๐™˜๐™ค๐™ฃ๐™ฉ๐™š๐™จ๐™ฉ๐™–๐™ฏ๐™ž๐™ค๐™ฃ๐™ž ๐™ฅ๐™ค๐™ž ๐™™๐™š๐™ง๐™ž๐™ซ๐™–๐™ฃ๐™ค, ๐™จ๐™ค๐™ฅ๐™ง๐™–๐™ฉ๐™ฉ๐™ช๐™ฉ๐™ฉ๐™ค ๐™ž๐™ฃ ๐™™๐™š๐™ฉ๐™š๐™ง๐™ข๐™ž๐™ฃ๐™–๐™ฉ๐™š ๐™˜๐™ค๐™จ๐™š, ๐™˜๐™ค๐™ฃ๐™จ๐™š๐™œ๐™ช๐™š๐™ฃ๐™ฏ๐™š ๐™ž๐™ฃ๐™˜๐™–๐™ก๐™˜๐™ค๐™ก๐™–๐™—๐™ž๐™ก๐™žยป. Mi sembra un jโ€™accuse preciso. Senza perรฒ dimenticare ยซil quadro realistico dellโ€™impegno dello Stato nella lotta alla criminalitร  organizzata. Emotivo, episodico, fluttuante. Motivato solo dallโ€™impressione suscitata da un dato crimine o dallโ€™effetto che una particolare azione governativa puรฒ esercitare sullโ€™opinione pubblicaยป. Cioรจ insufficiente, assolutamente insufficiente. Ecco allora che ยซ๐™ก๐™– ๐™ข๐™–๐™›๐™ž๐™– ๐™šฬ€ ๐™ช๐™ฃ ๐™›๐™–๐™ฉ๐™ฉ๐™ค ๐™ฉ๐™ง๐™ค๐™ฅ๐™ฅ๐™ค ๐™จ๐™š๐™ง๐™ž๐™ค ๐™ฅ๐™š๐™ง ๐™š๐™จ๐™จ๐™š๐™ง๐™š ๐™ฉ๐™ง๐™–๐™ฉ๐™ฉ๐™–๐™ฉ๐™– ๐™ž๐™ฃ ๐™ข๐™ค๐™™๐™ค ๐™ฅ๐™ค๐™˜๐™ค ๐™จ๐™š๐™ง๐™ž๐™ค. ๐™€ ๐™ช๐™ฃ๐™š๐™จ๐™ค๐™ง๐™ฉ๐™–๐™ฏ๐™ž๐™ค๐™ฃ๐™š ๐™™๐™š๐™ก ๐™œ๐™š๐™ฃ๐™š๐™ง๐™š, ๐™˜๐™ง๐™š๐™™๐™ค ๐™™๐™š๐™—๐™—๐™– ๐™ซ๐™–๐™ก๐™š๐™ง๐™š ๐™ฅ๐™š๐™ง ๐™ก๐™š ๐™ž๐™จ๐™ฉ๐™ž๐™ฉ๐™ช๐™ฏ๐™ž๐™ค๐™ฃ๐™ž, ๐™ž ๐™ฅ๐™ค๐™ก๐™ž๐™ฉ๐™ž๐™˜๐™ž ๐™š ๐™ก๐™– ๐™จ๐™ค๐™˜๐™ž๐™š๐™ฉ๐™–ฬ€. Perchรฉ sensibilizzare bene l’opinione pubblica e la societร  civile sul problema mafia รจ un fatto essenziale ed รจ il presupposto per mettere in mora le istituzioni e costringerle a intervenire seriamente. Per farlo, perรฒ, occorre non lasciarsi abbindolare o fuorviare; al contrario, รจ necessario distinguere e analizzareยป.

Giovanni Falcone aveva una complessitร  di analisi che riusciva a tenere insieme tutte queste argomentazioni, e molte altre. ๐‘๐š๐Ÿ๐Ÿ๐ซ๐จ๐ง๐ญ๐š๐ซ๐ž ๐ช๐ฎ๐ž๐ฌ๐ญ๐ž ๐ฉ๐š๐ซ๐จ๐ฅ๐ž ๐š๐ฅ๐ฅ๐š ๐ซ๐ž๐š๐ฅ๐ญ๐šฬ€ ๐๐ข ๐จ๐ ๐ ๐ข ๐žฬ€ ๐๐ž๐ฉ๐ซ๐ข๐ฆ๐ž๐ง๐ญ๐ž, ๐ญ๐š๐ง๐ญ๐š ๐žฬ€ ๐ฅ๐š ๐๐ข๐ฌ๐ญ๐š๐ง๐ณ๐š, ๐ญ๐š๐ง๐ญ๐จ ๐žฬ€ ๐ข๐ฅ โ€œ๐ญ๐ซ๐š๐๐ข๐ฆ๐ž๐ง๐ญ๐จโ€ ๐๐ž๐ ๐ฅ๐ข ๐ข๐ง๐ฌ๐ž๐ ๐ง๐š๐ฆ๐ž๐ง๐ญ๐ข ๐๐ข ๐…๐š๐ฅ๐œ๐จ๐ง๐ž. Ecco perchรฉ il trentennale delle stragi avrebbe dovuto rappresentare lโ€™occasione di una grande discussione pubblica nel nostro Paese, sulla democrazia, i diritti, i doveri, le ambizioni, le responsabilitร . E lo spazio per un nuovo patto per chi fa lโ€™antimafia e non si rassegna allโ€™idea di consegnare il movimento alla delega ai magistrati in prima linea, alla marginalitร  dei processi sociali e politici. Ecco perchรฉ ๐ฌ๐ž๐ซ๐ฏ๐จ๐ง๐จ ๐ฏ๐ž๐ซ๐ข๐ญ๐šฬ€, ๐ฎ๐ง ๐ง๐ฎ๐จ๐ฏ๐จ ๐ฆ๐จ๐๐จ ๐๐ข ๐ข๐ฆ๐ฉ๐ž๐ ๐ง๐š๐ซ๐ฌ๐ข ๐š ๐ฉ๐š๐ซ๐ญ๐ข๐ซ๐ž ๐๐š๐ข ๐›๐ข๐ฌ๐จ๐ ๐ง๐ข ๐ž๐ฌ๐ฌ๐ž๐ง๐ณ๐ข๐š๐ฅ๐ข ๐๐ž๐ฅ๐ฅ๐ž ๐ฉ๐ž๐ซ๐ฌ๐จ๐ง๐ž ๐ž ๐๐ž๐ง๐ญ๐ซ๐จ ๐ฎ๐ง๐š ๐›๐š๐ญ๐ญ๐š๐ ๐ฅ๐ข๐š ๐ฉ๐ข๐ฎฬ€ ๐ ๐ž๐ง๐ž๐ซ๐š๐ฅ๐ž ๐ฉ๐ž๐ซ ๐ฅ๐š ๐๐ž๐ฆ๐จ๐œ๐ซ๐š๐ณ๐ข๐š ๐ž ๐ข ๐๐ข๐ซ๐ข๐ญ๐ญ๐ข avviando un processo di ๐’“๐’Š๐’‘๐’๐’๐’Š๐’•๐’Š๐’„๐’Š๐’›๐’›๐’‚๐’›๐’Š๐’๐’๐’† ๐’…๐’†๐’๐’โ€™๐’‚๐’๐’•๐’Š๐’Ž๐’‚๐’‡๐’Š๐’‚. Sรฌ, ripoliticizzazione. Non รจ successo, dobbiamo farlo succedere.