Da oggi in libreria, edito dalla casa editrice calabrese Rubbettino, il nuovo volume di Danilo Chirico, autore, giornalista e presidente di associazione daSud

20e0641p01c_9788849866346_STO_Chirico_p1_v9 (2)Roma, 17 giugno 2021 – Un libro necessario, capace di raccogliere storie dimenticate e indicare nuovi percorsi di lotta e di cammino per il movimento antimafia della Calabria, del Mezzogiorno, del Paese. Pagine che disegnano una terra capace nel corso della sua storia di ribellarsi al potere della ‘ndrangheta, di alzare la testa, guardare il male negli occhi con il coraggio giusto per affrontarlo.

Nei quattro corposi capitoli che compongono il volume, Chirico ricostruisce per la prima volta i movimenti per l’occupazione delle terre, le lotte politiche e per il lavoro, le vertenze ambientaliste, le denunce della Chiesa, i conflitti sociali, i cortei studenteschi, le vicende personali e collettive di chi ha dato voce e corpo ad una lotta antimafiosa che attraversa il Novecento per arrivare fino ai giorni nostri, restituendo nuova luce a un contesto storicamente poco e mal raccontato.

Tra i tanti episodi analizzati, ha una sua centralità la ricostruzione della prima Marcia della Pace “Perugia-Assisi” tenutasi al di fuori dell’Umbria. Era infatti il 6 ottobre del 1991 quando nella città di Reggio Calabria, un corteo di decine di migliaia di persone prese il via dal quartiere Archi, protagonista allora di una sanguinosa guerra di mafia, per sfilare lungo le strade della città dello Stretto in nome della pace e della liberazione dalla dittatura della ‘ndrangheta. Un momento di importanza storica che aprì la stagione dell’antimafia sociale italiana un anno prima delle stragi del 1992.

Quello scritto da Danilo Chirico – giornalista, scrittore, autore TV, attivista – è un volume analitico e rigoroso che mette sotto i riflettori splendori e miserie di quanto messo in campo dalla società civile calabrese in questi anni, senza dimenticare di raccontare anche il mondo della magistratura, denunciandone chiusure, limiti e collusioni.

Un libro immerso nel presente e capace di guardare al futuro.

«Adesso anche l’antimafia calabrese ha il suo libro come lo ha avuto da lungo tempo, da un ventennio a questa parte, l’antimafia siciliana. Quello di Chirico è un merito importante perché chi leggerà il libro vedrà venire incontro fatti minuti, sconosciuti ai più, fatti importanti che sono stati dimenticati, eventi dirompenti che hanno lasciato una traccia duratura e permanente». Così scrive il professor Enzo Ciconte, tra i massimi studiosi della ‘ndrangheta e storico delle organizzazione mafiose, nella prefazione al volume.

Per saperne di più e acquistare il libro online vai a questo link


***Danilo Chirico, Storia dell’antindrangheta, Rubbettino, Soveria Mannelli (CZ), 2021 (pp. 258, Euro 16). Prefazione di Enzo Ciconte