Negli spazi di ÀP, tre giorni di eventi con incontri, dibattiti, libri, musica e fotografia e il Premio Restart 2021 per mettere in campo idee, esperienze e buone pratiche contro mafie, disuguaglianze, povertà educativa e per disegnare nuovi possibili scenari 

Tanti appuntamenti extra. Il 25 settembre la sottoscrizione del protocollo Roma Senza Mafie con i candidati sindaco di Roma 2021. Gualtieri, Raggi e Calenda tra quelli che hanno già comunicato adesione e poi la prima edizione dell’Officina Lara Facondi “Oltre lo stereotipo”

Tra gli ospiti Stefano Anastasia, Riccardo Noury, Stefano Musolino, Walter Tocci, Enzo Ciconte, Nadia Terranova, Giulia Caminito, Gaia Tortora, Annalisa Cuzzocrea e gran chiusura in musica con RAIZ & RADICANTO, KIAVE e FOLCAST in unplugged

RESTART 2021 VISUAL-NEW x webRoma, 21 settembre 2021 – “Il tempo di maleducare”. Arrivano a Roma nel segno di una chiara provocazione, che nel titolo e nel manifesto rievocano il messaggio e l’immagine di una delle più celebri scene tratte dal film “L’attimo fuggente”, le contaminazioni artistiche e sociali della settima edizione di Restart: l’annuale festival delle creatività antimafia e dei diritti organizzato e promosso da Associazione daSud che anche quest’anno rinnova il proprio impegno per portare al centro temi profondi, problemi, proposte, esperienze, buone pratiche e per offrire un punto di vista inedito su Roma e sull’Italia di oggi.

In programma, dal 30 settembre al 2 ottobre, negli spazi di ÀP, l’Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti con sede all’interno dell’IIS Enzo Ferrari di Via Contardo Ferrini 83, tre giorni di eventi con incontri, dibattiti, libri, concerti e fotografia arricchiti e preceduti da una serie di appuntamenti extra che prenderanno il via il 25 settembre con Roma Senza Mafie: l’incontro per la sottoscrizione del protocollo promosso da daSud e Avviso Pubblico in occasione delle prossime elezioni comunali per un impegno concreto della futura amministrazione capitolina contro mafie, criminalità e corruzione. All’appuntamento hanno già comunicato la loro adesione i candidati sindaco Roberto Gualtieri, Virginia Raggi, Carlo Calenda, Monica Lozzi, Margherita Corrado, Fabiola Cenciotti e Fabrizio Marrazzo.

“Restart - dichiara il presidente di daSud, Danilo Chirico - riparte dalla lotta alle mafie e alla corruzione, un tema purtroppo assente nella campagna elettorale romana. Un grave errore che Roma non può permettersi. Per questo con Avviso Pubblico lanciamo “Roma Senza Mafie”: un protocollo con dieci buone pratiche rivolto ai candidati a sindaco. Impegni chiari e precisi, non promesse simboliche, per il prossimo sindaco su cui vigileremo”. Non solo mafie. “Giustizia, diritti, modelli educativi, povertà, nuovi possibili scenari metropolitani - aggiunge Chirico -  sono alcuni dei temi che discuteremo: grazie ai nostri ospiti metteremo in campo nuove idee per il futuro della città e del Paese”.

Tanti gli ospiti e i nomi di rilievo che compongono il programma dell’edizione festivaliera 2021. Tra questi, il Garante dei detenuti del Lazio Stefano Anastasia e la neo vincitrice del Premio Campiello 2021 Giulia Caminito, gli scrittori Nadia Terranova e Giacomo Mazzariol, le giornaliste Gaia Tortora (La7), Annalisa Cuzzocrea (La Repubblica), il saggista e politico Walter Tocci e il portavoce di Amnesty Italia Riccardo Noury, i magistrati Paola Di Nicola e Stefano Musolino (segretario nazionale di Magistratura Democratica), lo storico Enzo Ciconte, i giornalisti e comunicatori Alessandra Migliozzi e Vincenzo Aronica e molti altri.

Tutti sono chiamati a discutere a diverso titolo di democrazia, di giustizia e diritti, di disuguaglianze e conflitti, di istruzione e nuove sfide educative, di violenza di genere, marginalità sociali, territoriali e nuove prospettive per la città di Roma.

Grande spazio poi ai giovani con l’evento organizzato in collaborazione con Ang – Agenzia nazionale per i giovani che il primo ottobre mattina vedrà riunire, sotto il coordinamento della direttrice generale Ang Lucia Abbinante e del presidente daSud Danilo Chirico, alcuni rappresentanti e delegati delle migliori esperienze antimafia italiane ed europee, preludio per il lancio del “Progetto Open – Mappatura sulle pratiche di educazione non formale a supporto dell’antimafia sociale”. 

Il festival sarà anche l’occasione per conferire i Premi Restart 2021 alle migliori opere e realtà antimafia in Italia a Alessandro Gallo, educatore, autore teatrale e fondatore dell’associazione Caracò di Bologna, Massimo Vallati, coordinatore di Calciosociale a Roma, le ragazze del podcast Io Sono Alice nato a Genova, i Briganti Rugby Librino di Catania, Ida Crea, romana e dirigente scolastica, e infine Costanza Colombi, psicoterapeuta pisana alla quale verrà conferito il Premio speciale Gleam “Alfredo Terzi”

Saranno i concerti e dunque la musica a chiudere, come da tradizione, le tre principali serate di Restart. Si comincia il 30 settembre con Musica Immaginaria Mediterranea, il progetto musicale nato dall’incontro di RAIZ, storica voce del gruppo Almagretta, con RADICANTO, mentre lo showcase del rapper KIAVE, nome d’arte del calabrese Mirko Filice, chiuderà il secondo giorno di appuntamenti insieme alla CREW di MOVE ON-UP, progetto di formazione e produzione musicale promosso da daSud con il sostegno di Alta Mane Italia che supporta la formazione e la crescita di cinque giovani talentuosi rapper della periferia romana. A conclusione della settima edizione della kermesse, sabato 2 ottobre, la voce e il cantautorato del romano FOLCAST, nome d’arte di Daniele Folcarelli, che è stato uno dei 6 vincitori dell’ultimo Sanremo Giovani, la kermesse musicale che gli ha aperto le porte della 71^ edizione del Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte, dove ha conquistato il podio classificandosi al terzo posto

Altrettanto importante la partecipazione della scrittrice Nadia Terranova insieme al filosofo Lorenzo Gasparrini e lo sceneggiatore Giacomo Bendotti che saranno i docenti d’eccezione della prima edizione di Officina Lara Facondi, scuola di pensiero e scrittura “oltre lo stereotipo” a cura di Elvira Mujčić. Organizzata tra le iniziative extra del festival, dal 27 al 29 settembre, formerà un gruppo di ragazze e ragazzi neodiplomati a un uso consapevole della scrittura e del linguaggio. 

Infine, ancora fuori programma, l’appuntamento con il rapper Kiave, che nel pomeriggio del primo ottobre terrà una masterclass musicale con Roberto Marrone, direttore di Fenix Music, per ragazzi e ragazze appassionati di musica.

Restart Festival è organizzato con la collaborazione di ÀP – Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti, IIS Enzo Ferrari e Avviso Pubblico; con il patrocinio di Ang – Agenzia nazionale per i giovani e Municipio Roma VII; con il contributo di CSV Lazio e Dipartimento per le politiche della famiglia; con il sostegno di Fondazione Paolo Bulgari e Impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del progetto “Tornasole”, Fondazione Alta Mane Italia, Fondazione Haiku Lugano e 8×1000 Chiesa Valdese.

L’ingresso al festival è gratuito con tessera daSud, acquistabile nel corso del festival al costo di 5 euro.

Obbligatori green pass e la prenotazione a info@apaccademia.it per un singolo evento, per più eventi o per l’intera giornata. 

L’intero festival sarà trasmesso in diretta streaming.

Il programma completo è consultabile al link: https://www.dasud.it/restart-festival-2021-programma/

MANIFESTO Restart-2021-NEW-2 (1)