àp_copertinaFB

ÀP, l’Accademia Popolare dell’Antimafia e dei Diritti, è un progetto nato da un’idea di Associazione daSud e realizzato con la collaborazione di numerose realtà sociali e culturali romane – Via Libera, Cooperativa Diversamente, Compagnia Ragli, Magville, Associazione Laura Lombardo Radice, Laboratori di Teatro VaBè - dentro una scuola della periferia sud-est della Capitale: l’IIS Enzo Ferrari di Cinecittà/Don Bosco.

Il progetto, avviato nel 2016, nasce per contrastare la dispersione scolastica, valorizzare il ruolo della scuola come luogo privilegiato per prevenire il disagio giovanile e la fascinazione dei clan e farne il primo presidio di diritti di cittadinanza, rilanciare la periferia in termini sociali e culturali.

Esperimento di innovazione sociale e culturale unico in Italia, il progetto  ha già ottenuto il riconoscimento e il plauso del MIUR e rientra a pieno titolo nel piano dell’offerta formativa (POF) della scuola.

COS’È ÀP

>> Un laboratorio permanente di educazione non formale, di cultura e di diritti di cittadinanza per gli studenti

>> Un hub dove stringere una proficua alleanza tra associazioni, docenti, artisti, cittadini, scuole e istituzioni

>> Uno spazio aperto al territorio e capace di ospitare importanti e originali progetti artistici e culturali, di qualità e accessibili a tutti

Dall’aula magna già trasformata in sala teatro e cinema agli spazi al piano terra e al terzo piano, passando per la biblioteca della scuola, ÀP è anche: 

>> un processo di recupero, riqualificazione e valorizzazione architettonica e sociale dei luoghi all’interno della scuola sottoutilizzati o – come nel caso della biblioteca – abbandonati. 

GLI SPAZI DI ÀP ALL’INTERNO DEL FERRARI

>> La Sala Sepe: l’aula magna da 244 posti trasformata in sala eventi e che oggi ospita il cinema e il teatro

>> La biblioteca: lo spazio di circa 300 metri quadrati chiuso da oltre 10 anni, recuperato, restituito agli studenti e aperto al pubblico

>> La sala lettura: gli spazi al terzo e al quarto piano per i laboratori e i progetti con gli studenti

 

BIBLIOÀP – LA BIBLIOTECA DELLA SCUOLA

Uno spazio di circa 300 metri quadrati – con oltre 10 mila volumi chiuso e in stato di abbandono per più di dieci anni – recuperato e ristrutturato grazie ad una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso e sul territorio che a febbraio 2019 è stato restituito agli studenti e aperto alla città. Cuore pulsante dell?Accademia, la biblioteca si propone come sala lettura, spazio eventi e centro di aggregazione per grandi e piccoli. Il suo patrimonio librario è costituito dai libri della scuola (recuperati e in via di catalogazione), da una sezione sulle mafie e l’antimafia con i volumi della Mediateca “G. Valarioti” di Associazione daSud e il fondo di fumetti intitolato al grafico e fumettista Daniele Magrelli messo a disposizione dal collettivo Magville. A disposizione della scuola tutte le mattine, la biblioteca si apre al pubblico dal lunedì al sabato dalle 14:30 alle 20.

CINEMÀP – IL CINEMA A SCUOLA

Frutto della collaborazione di Associazione daSud con il Centro Sperimentale di Cinematografia, è stato inaugurato a metà novembre del 2019 con un padrino d’eccezione: Carlo Verdone. Oltre alle proiezioni della mattina, dedicate agli studenti e concordate con i docenti, ospita quattro proiezioni a settimana gratuite e aperte al pubblico (ogni mercoledì alle 17:30 e alle 20, ogni venerdì alle 20 e ogni sabato alle 18).

ÀP TEATRO – IL TEATRO A SCUOLA

>> La nostra prima opera di trasformazione a scuola e i matinée per i ragazzi

Prima grande opera di trasformazione compiuta all’interno della scuola, il teatro è frutto della collaborazione di Associazione daSud con Compagnia Ragli. Ha aperto i battenti nel 2017 con una primissima stagione teatrale che, in via del tutto sperimentale, ha visto una scuola di periferia aprirsi alla città e trasformarsi in un palcoscenico capace di ospitare importanti e originali progetti artistici, in grado a loro volta di attrarre nomi importanti (uno su tutti, Roberto Latini) e un pubblico variegato, grazie a una proposta culturale di qualità e accessibile a tutti. Una scommessa che nel 2019 punta a fare di più, raddoppiando gli spettacoli in cartellone e arricchendosi di un premio a sostegno della produzione artistica teatrale: il Premio Mauro Rostagno.

LA SALA STUDIO AL TERZO PIANO

È l’area messa a disposizione della scuola e soprattutto dei ragazzi: uno spazio dedicato allo studio e alla raccolta di idee.

RADIODASUD – LA RADIO DEI RAGAZZI

>> La radio dell’antimafia e dei diritti fatta da e con gli studenti della scuola 

Avviata fin da subito, è insieme un laboratorio e un’opportunità di sperimentazione per i ragazzi. La sua prima puntata è stata trasmessa il 23 maggio del 2016 in coincidenza con l’anniversario della strage di Capaci. Da allora continua a raccogliere gli spunti seminati attraverso la proposta di educazione non formale svolta in classe sulle mafie, l’antimafia e i diritti con speciali e interviste agli ospiti che hanno varcato la soglia di ÀP. A partire da quest’anno scolastico RadiodaSud avrà una postazione fissa in biblioteca che ci permetterà di implementare il progetto.

*** VAI AL SITO DI ÀP ***